Loghi Patrocini

Sono molte le opere che stanno arrivando per la nuova edizione 2022 per la competizione internazionale Italia Green Film Festival. Come sempre i primi film narrano di un mondo in lotta con se stesso, un mondo diviso, a volte incomprensibile o ancor peggio paradossale. Un esempio per tutti un film, di cui ancora non possiamo svelare il nome, racconta che, di tutta la plastica prodotta dall’uomo quasi il 90% non viene riciclata ma finisce o nelle discariche o negli oceani a formare uno strato di plastica e micro-plastica di dimensione inferiore a 5 mm e immaginate voi la pericolosità insita in questa poltiglia per gli ecosistemi e di conseguenza per noi stessi.

Eppure la produzione di plastica continua ad aumentare esponenzialmente senza freni e senza nessuna forma di impedimento morale, etico, legislativo e parliamo di paesi industrializzati figuriamoci i paesi poveri che già ci accusano di non aiutarli per uno sviluppo sostenibile. 

 

Deforestazione perpetrata da operai che abbattono con eccezzionali motoseghe, felicemente e deligentemente alberi di 600 anni.

La pandemia covid sicuramente ha influito sulle emissioni di co2 ma ora tutti gli indicatori fanno pensare ad un a rapida chiusura del gap.

Ma di questo ed altro ancora se ne parlerà nei greenTalk dell’Italia Green Film Festival.

Pin It on Pinterest